Home » Gundam Seed

Gundam Seed

La saga gundam è tra le saghe robotiche più longeve e presenti nella storia degli anime da sempre.
Come al solito in saghe di questo tipo ci sono i fan più sfegatati che apprezzano ogni suo prodotto e le persone che non riescono ad avvicinarvicisi a causa di un mondo "troppo già sviluppato" e difficile da riprendere in mano col passare del tempo.
C'è chi ha decretato Gundam Seed come una spaccatura nel mondo Gundam.


C'è chi, odiando Gundam ha amato Gundam Seed.
Ed in fondo, non posso dargli troppo torto (per la seconda, la prima non saprei).
Ho guardato solo Gundam Seed, dopo aver stancatamente letto alcuni numeri del primo gundam come manga.

Qualitativamente GSeed è un'anime che si colloca nella media, leggermente sopra diciamo, ma non in maniera notevole. Ci sono anche alcuni punti di contatto e di similitudine tra GSeed e Fafner, oltre al disegno (che, ripeto, è IDENTICO, quindi avrete scompensi psicologici se li guardate insieme), soprattutto a livello di trama anche se l'evoluzione è diversa.
Se la si volesse dire in maniera un pò più romantica e meno scarna la trama di GSeed è il modo di vivere una guerra, di osservarla da entrambi punti di vista di chi la combatte, di vedere ciò che di buono c'è da ogni lato e ciò che di marcio esiste nella guerra stessa.
E' la strenua lotta dell'uomo di ritrovare se stesso. E in questa lotta l'uomo non può non affrontare ciò che di unico c'è : L'amore.
GSeed, nonostante sia un'anime di guerra affronta il tema dell'amore in maniera abbastanza variegata e non "Centrata", come in genere fanno gli altri anime.Ne analizza le cause, lo fa crescere dolcemente, fa in modo di sentirsi traditi e di voler tradire.
Se invece la si vuole descrivere con povertà d'animo, rilassatevi : é la solita zolfa di robottoni e uomini innamorati di donne.
Certo, detta così fa pena, ed infatti non rende affatto l'evoluzione della storia 😀 .

Tornando al discorso qualitativo, come dicevo, GSeed fa in modo di collocarsi nella media.
Discrete le Animazioni, buone le musiche, nella norma il doppiaggio (CON NOTA DI PESANTE DEMERITO PER IL MODO IN CUI ALCUNE PERSONE PIANGONO! (vedesi Kira), avrete difficoltà a capire se lo stiano picchiando o se stia piangendo di cuore.), la trama sopra la media, non per il "lato di guerra e di sorprese" quanto per il lato sentimentale, come già detto particolarmente bello e diverso per un'anime di questo genere.
Quindi, facendo un semplice riassunto matematico GSeed si meriterebbe nella mia scala un
7
solo che… GSeed ha una peculiarità che il 98% degli anime mostra solo in alcune parti (mentre per GSeed si ha la mancanza di questa solo in alcune parti).Quale? GSeed dà dipendenza.
Sembra strano a dirlo così, e sono sicuro che esistano persone "immuni" ad esso.Ma finora non ne ho viste.
Su tutte le persone che conosco e che l'hanno visto GSeed ha prodotto una "dipendenza da puntata". Alla fine di ogni puntata infatti, a causa della struttura dell'anime NE VORRETE UN'ALTRA!
E questo tranne rari casi.
Quindi, proprio in merito a questo punto bonus
il voto sale ad
8
Con onore e senza condanna 🙂

Animazione : 7 1/2
Audio : 7-
Storia : 7–
Character : 7
A.P. : 8 1/2
Voto Complessivo : 8

Andrea (sdl)

3 comments

  1. Cano says:

    Da buon appassionato del vecchio Gundam non posso fare a meno in un commento di raffrontare insieme le due saghe (nonostante la nuova sia appena all'inizio).

    Un buon prodotto, carente di originalità. Dopo più di 20 anni è difficile essere originali, ma da qui a ricalcare tutti i primi episiodi del primo Gundam ce ne dovrebbe correre. Inoltre i personaggi, eccetto un paio, sono poco carismatici, mentre il carisma è stato uno dei punti di forza della vecchia saga. (Mi sono appena bevuto un caffè. Ma questo lo capisce solo chi GSeed l'ha già visto :P). Alcune scelte nel finale sono molto discutibili. Tuttavia, come hanno già espresso nella recensione, tiene attaccato allo schermo in attesa di cosa succederà nei prossimi episodi, e questa e cosa molto buona. E comunque, questo anime non è brutto, anzi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *