Home » Saltatempo (Stefano Benni)

Saltatempo (Stefano Benni)

Titolo: Saltatempo
Autore: Stefano Benni
Casa Editrice: Feltrinelli

Saltatempo è un libro unico che non manco di consigliarvi già dalle prime parole di questa recensione. Non fatevi spaventare dal nome, non fatevi spaventare dalla copertina, questo libro merita ogni singola lettera scritta su di esso.

Ma cosa è Saltatempo? Saltatempo è il soprannome del protagonista di questo libro. Un personaggio che da giovane, in condizioni strane ed ironiche, otterrà una singolare capacità: quella di avere più orologi (od oribilogi). Non ingannino le apparenze, non stiamo parlando di un fumetto giapponese e non ci saranno quindi degli scontri su chi ha il potere più grosso. Gli oribilogi di Saltatempo sono incontrollabili, come i nostri sentimenti. Scattano e fanno vedere un tempo in maniera molto più romantica di alcuni film di Hollywood. Già perchè essi non sono altro che delle “visioni”, dei momenti dove Saltatempo vive cose al di fuori del mondo, alle volte visioni al limite dell’oracolo che prevede il futuro, altre invece sono vere e proprie sbirciate nel futuro delle altre persone. Sbirciate di attimi, mai utili per fare una scelta, ma utili per tutta quella che è la splendida trama.

La trama del libro infatti è un’articolazione originale di un pezzo di storia italiana. Si percorrono avvenimenti che includono la rivoluzione sessantottina o la bomba a piazza fontana, tanto per fare un paio d’esempi.

Tutto questo viene piazzato nel contesto di città rurale (quasi contadina) dove Saltatempo è vissuto, con il suo modo ironico che è anche la caratteristica principale dello scrittore. L’intero libro è infatti una saggia alternanza tra fatti comici ed elementi tristi. E’ come se l’autore cercasse di inserire un filo di amarezza in ogni risata. Ed è proprio così.

Quello che risulta da tutto questo mix è un libro unico ma soprattutto splendido. Tutti questi elementi, lo stile narrativo in prima persona (senza far uso di complicati archibugi italianeschi ma anzi di modi di dire quasi popolari), l’originalità di alcune idee, e la scrittura, rendono Saltatempo un libro da avere, da leggere e da non dimenticare.

Storia: 8
Character: 8 1/2
Originalità: 9
A.P.: 9
Voto Complessivo: 9

Andrea (sdl)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *