Home » Californication

Californication

Titolo Originale: Californication
Genere: Commedia
Anno: 2008
Durata:
30′
Episordi:
12+
Nazione:
U.S.A.
Sito Ufficiale:
http://www.sho.com/site/californication/home.do
Cast: David Duchovny, Natascha McElhone, Madeleine Martin, Madeline Zima, Evan Handler
Data di Messa in Onda: dal 13 Agosto 2007 (USA), dal 6 Marzo 2008 (italia- Jimmy -Sky) da settembre (Italia – Italia 1)
Regia: Stephen Hopkins
Ideatore: Tom Kapinos
Produzione: Showtime Tv America
Distribuzione: Showtime tv channel

Trama

Hank Moody (David Duchovny) è un affermato scrittore Newyorkese che sta attraversando una crisi creativa ed esistenziale, infatti trasferito da poco a Los Angeles, si ritrova a passare le giornate tra visite alla figlia e a rimorchiare donne per avventure da “una botta e via”.
Costretto alla scrittura di un blog, per raccimolare qualche soldo, cerca in tutti i modi di sistemare il rapporto con la sua ex-ragazza, di cui è pazzamente innamorato, e trovare nuove ispirazioni per la scrittura, dalla quale crisi non riesce proprio a uscirne.

Californication è una nuova serie americana che approderà sulla TV pubblica a settembre. Possiamo tranquillamente dire che la serie è tenuta in piedi solo da Duchovny; infatti l’attore mostra una ottima interpretazione del personaggio dello scrittore, a volte ubriacone e malato di sesso a volte intelettuale e persona colta. Scheletricamente ha una buona bozza di storia: intricata, semplice, moderna, che riesce a farti mangiare i primi episodi in poco tempo, poi dopo si spegne e presenta alcune lacune (o vuoti che dir si voglia) che rendono la storia quasi noiosa e praticamente inutili (c’è da dire però che essendo solo 12 episodi, gli episodi buoni sarebbero stati solo 6 o 7 e quindi capiamo il motivo di tutto ciò). In compenso bisogna dare atto che il finale rende moltissimo, infatti con una scossa notevole e una ripartenza, dopo un paio di puntate fini a se stesse, l’autore riesce a riprendere l’onda iniziale e riportare al massimo livello la serie.

Il  season finale forse perde un po’, negli ultimi minuti infatti c’è una grossa ( A PARERE MIO) costrizione dello sceneggiatore per rendere un lieto fine “costretto”, rinunciando alla linea di narrazione di tutta la serie, per dare un colpo di scena e costruire un lieto fine; io personalmente avrei preferito che seguisse la linea base della serie per poi evolversi piano piano nelle successive stagioni, però che dire ci sta tutto magari era solo un’impressione mia.

Rimane il fatto che Californication è un’ottimo prodotto della commedia americana, che probabilmente segnerà anche l’italia con il suo mondo basato sul “Sesso e Letteratura” e con un Duchovny spettacolare che ogni maschietto desidererà essere (o almeno avere come maestro di vita).

Da non perdere.

  • Effetti visivi : 6
  • Regia [Opzionale] : 7
  • Audio : 9 (solo grandi classici della cultura rock americana)
  • Storia : 7.5
  • Character : 8
  • Apprezzamento Personale (A.P.) : 7.5
  • Voto complessivo : 7.5

5 comments

  1. sommococa says:

    Ho apprezzato molto questa serie e dice bene Dany quando parla di Duchowny che la tiene in piedi da solo.

    Irriverente, divertente ed un prodotto ben confezionato che segue un po' la moda attuale del protagonista dai modi burberi ed attaccabrighe. Un omaggio a Charles Bukowsky (citato più volte durante il film, per l'appunto) dal quale il protagonista riprende di certo lo stile di vita, con sfumature di grigio.

    Spero vivamente che abbia successo anche in Italia.

  2. Immenso says:

    Veramente una bella serie. Piaciuta in tutto e per tutto. Ottima la musica, ottimo la storia del protagonista.

    Finale forse troppo "costretto" condiviso a pieno.

    Unica pecca forse il fatto che dura poco, serie molto corta anche se molto intensa.

    Vedremo la seconda stagione…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *