Home » Knight Rider 2008

Knight Rider 2008

Titolo Originale: Knight Rider 2008
Genere:
Azione/Drammatico
Anno:
2008
Regia:
Steve Shill
Nazione:
U.S.A.
Sito Ufficiale:
http://www.nbc.com/Knight_Rider/
Cast: Justin Bruening, Deanna Russo, Bruce Davison, Susan Gibney, David Hasselhoff, Val Kilmer
Data di uscita:
Pilot prima serie 17 febbario 2008, Premiere prima serie 24 Settembre 2008
Produzione:
David Andron
Ideatore:
Glen A. Larson
Sceneggiatura:
David Andron, Glen A. Larson

Il ritorno in grande stile di un mito, potremmo dire, Kinght Rider (Supercar in Italia) ritorna prepotente nel piccolo grande mondo delle serie tv. Infatti dopo due tentati sequel, con l’immortale Michael Knight (David Hasselhoff), Kinght Rider 2000 e T.K.R., la produzione ha deciso di volare alto con la nuova riproduzione di un classico della nostra(almeno mia) infanzia, rivisitato questa volta in chiave ULTRA MODERNA.

Di fatti il Nuovo K.I.T.T. (Knight Industries Three Thousands questa volta), abbandonata la famosa Pontiac T.AM., si presenta nei panni di una Ford Mustang Shelby GT500KR, tutta moddata (o pimpata come dice nel film) e dotata di ultra accessori moderni e futuristici. Il protagonista, come vuole la storia, non poteva essere altro che Michael Knight, ma questa volta non l’originale Hasselhoff, bensì quello che nella trama è sua figlio Mike Traucer “Knight”.

Il pilot della prima stagione, presentato in anteprima nella N.B.C. il 17 Febbraio 2008, presenta una storia abbastanza semplice, molto legata alla vecchia serie tv, nella quale vengono sopratutto descritte le nuove caratteristiche tecnologie di KITT e un piccolo preannuncio di quello che succederà nelle successive puntate.

L’episodio pilota narra di una associazione criminale che, scoperti gli esperimenti del Dottor Charles Graiman (inventore di KITT), se ne vogliono impossessare per riuscire, con tale tecnologia, a controlla tutti i meccanismi e ordigni elettronici a distanza. Da qui, ovviamente viene liberato KITT, che come missione principale dovrà trovare la figlia di Graiman, e la persona più fidati del dottore: Mike Traceur.

Mike (Justin Bruening), il futuro nuovo pilota delle Knight Industries, è un ex-militare che passa la vita tra donne e motori, correndo con auto da corsa per raccimolare dei soldi. Egli, attualmente con grossi problemi finanziari, viene raggiunto dall’auto che ,insieme alla figlia del dottore, Sarah Graiman (Deanna Russo), gli chiede aiuto per riuscire a sbarazzarsi degli inseguitori.
Da qui in poi la storia si evolverà con inseguimenti ad alta velocità e scontri tra auto, alla scoperta delle nuove potenzialità della Mustang, e alla ricerca del padre della ragazza.

Il pilot presentato, ha mostrato molte tendenze che caratterizzeranno la futura serie tv. Infatti il telefilm sembra molto orientato all’azione e agli inseguimenti, legato molto ai tratti artistici della vecchia serie, ripresa in alcuni aspetti. Il film, inoltre, riesce a trasmettere molta simpatia, molto belli i discorsi di KITT che prende la voce da Val Kilmer, e nello stesso momento riesce a creare quell’adrenalina che troviamo solo nei migliori film di corse automobilistiche. Ancora non ultra accessoriato come il vecchio Knight Industry Two Thousands (Storico il TURBO BOOST) è sicuro che il fratellino verrà modificato per sopperire alle necessita strategiche per combattere il nemico.

Rimane solo da vedere come gli autori vorranno articolarsi nell’azione pura e vera del film, ancora poco espressa nella prima puntata, ma sicuramente parte predominante di tutta la serie. Questa puntata pilota dimostra buone potenzialità, favoloso il Cameo di David Hasselhoff, e se gli autori riusciranno a sviluppare al meglio le parti ancora meno curate, sono sicuro che riscuoterà molto successo.

  • Effetti visivi: 7.5
  • Regia: 7
  • Audio: 7
  • Storia: 6
  • Character: 8
  • Apprezzamento Personale (A.P.): 7
  • Voto complessivo: 7
http://www.youtube.com/watch?v=j5Gs6f5pb5s&feature=related

5 comments

  1. sommococa says:

    Ho appena finito di vedere questo pilot!

    Molto carino, si sente abbastanza il profumo del passato, sia come stile (inseguimenti, strade desertiche, sparatorie etc), sia come agganci nella storia (bellissimo l'intervento di David Hasselhoff), anche se la nostalgia per la vecchia Pontiac è forte!

    Stasera, 24 settembre, è inoltre andato in onda il primo vero episodio della serie. Speriamo che riescano a tenere alta la bandiera delle Knight Industries!

  2. Enzo says:

    Ragazzi ho appena finito di vedere la prima serie di Knight Rider..sono alla puntata 10..quella in onda su Steel….devo dire ke è fantastica…piace persino a mia moglie…(e nn è cosa facile) Nella storia ci sono molti legami con il passato..e questa cosa è giusta così ci fa ricodrdare il vecchio Kitt ,ma nonostante tutto ha una sua storia…bella intrigante e devo dire molto piu' divertente della serie dell 82….

    OK è vero eravamo innamorati della Mitica Kitt SPORTIVA ELEGANTE insomma senza difetti…ma come in tutte le cose dobbiamo andare avanti..e poi questa nuova KITT dobbiamo ammettere ke è un mostro..la sua tecnologia lascia di stucco…Kitt (il nuovo KITT) è spiritoso apprende e sbaglia molto piu' della vecchia e questa è una cosa ke attacca allo schermo..per non parlare del suo nuovo pilota Mike…bè devo dire ke ha stile..io lo candiderei x il nuovo 007…..bè x ki non mi crede guardi la serie in onda ogni venerdì sul canale STEEL di mediaset….confermerete le mie parole…E PER QUANTO RIGUARDA IL FATTO CHE SI SONO FERMATI ALLA PRIMA SERIE….LA COLPA NON è DEL TELEFILM…SE MANDANO LA PRIMA SERIE SOLO SU CANALI A PAGAMENTO COME POSSONO PENSARE CHE LA VEDANO TUTTI?..E PER GIUNTA IL DIGITALE ANCORA DEVE ESPLODERE IN ITALIA QUINDI POKI POSSONO VEDERLO E DI CONSEGUENZA POKI LO POSSONO GIUDICARE…….

    FORZA KITT SIAMO TUTTI CON TE..E PRESTO SAREMO SEMPRE IN PIU' A SEGUIRTI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *