Home » Operazione Valchiria

Operazione Valchiria

valkyrie

Titolo: Valkyrie
Anno: 2008
Nazione: USA
Genere: Drammatico, Storico, Thriller
Durata: 123′
Regia: Bryan Singer
Cast: Tom Cruise, Kenneth Branagh, Bill Nighy, Tom Wilkinson, Carice Von Houten, Thomas Kretschmann, Terence Stamp, Eddie Izzard, Kevin McNally, Christian Berkel, David Bamber, Tom Hollander, David Schofield 
Data di uscita26 Dicembre 2008 (USA), 30 Gennaio 2009 (Ita)
Produzione: United Artists, Achte Babelsberg Film, Bad Hat Harry Productions
Distribuzione: 01 Distribution

Operazione Valichiria è la nuova pellicola del regista Bryan Singer incentrata sull’attentato del 20 luglio 1944 avvenuto ai danni di Hitler. 
Il fatto è di importanza storica rilevante dato che vedeva appartenenti al complotto alte cariche governative e militari tedesche, tutte riunite in circoli segreti o gruppi antinazisti allo scopo di salvaguardare la Sacra Germania e il popolo tedesco.
La storia ci racconta che fin dai suoi primi anni di potere, Hitler conquistò moltissimi nemici sia dentro che fuori le fila dei suoi uomini, qusto grazie al terrore e alla paura che le brutali repressioni adottate dai gruppi nazionalsocialisti (S.S. e Gestapo) attuavono verso i dissidenti e i traditori.
La cerchia di ufficiali appartenenti all’Operazione Valchiria era già formata da alcuni anni (1938) svolgendo un ruolo marginale tramite semplici idee o discorsi su possibili attentati al Cancelliere. Questo era dovuto all’insicurezza degli individui sul bene della Nazione e sul capillare controllo che la Gestapo in quel periodo gestiva tra le fila militari.

Tutto ebbe una svolta con lo scoppio della Seconda Guerra Mondiale. Hitler, che fine a quegli anni aveva compiuto avanzate militari

Tom Cruise nei panni del Colonneo Von Stauffenberg
Tom Cruise nei panni del Colonneo Von Stauffenberg

senza grandi spargimenti di sangue (sopratutto grazie alle sue eccellenti tattiche belliche), cominciò a riscuotere alcuni insuccessi gravi, portando gli alti generali dell’esercito a scontri tattici per la salvaguardia dei loro soldati.
A tutto ciò seguì la fallita campagna di Russia che portò via molte certezze e notevoli speranze sul successo della Guerra, infondendo nella sedi politiche tedesce un impellente necessità di sbarazzarsi di Hitler e patteggiare una resa con gli Alleati.

Negli anni maturò così il coraggio e la speranza nel gruppo di dissidenti per attuare un assassinio alla più alta autorità tedesca, portando all’ideazione del famoso Piano Walkure.

La pellicola ritrae come protagonista degli accadimenti il Colonnello von Stauffenberg (Tom Cruise – Tropic Thunder, Leoni per Agnelli, M:I:3) esecutore materiale dell’attentato e capo della parte militare del piano, nonchè suo ideatore.
I fatti iniziano con il Colonnello insediato nella campagna d’Africa, inviato lì per le sue azioni molto controverse verso la massima autorità tedesca, e costretto al rientro in patria a seguito di gravi ferite riscosse durante un attacco alleato.

A Berlino Stauffenberg, noto il suo passato ribelle, verrà avvicinato da alte cariche gerarchiche che gli proporranno di far parte, insieme a loro, di un attentato ai danni del Fuhrer, per dare modo alla Germania di liberarsi da questa opprimente autorità e permettere la salvaguardia di tutto il popolo.
Stauffenberg, dopo un riluttante inizio, deciderà di unirsi al gruppo, riuscendo mano a mano a conquistarne il comando, grazie sopratutto alle sue eccelse doti tattiche, e la brillante idea di sfruttare il Piano Valchirie. 

Il gruppo che organizzò l'Operazione Valchiria
Il gruppo che organizzò l'Operazione Valchiria

Nello specifico l’Operazione Valchiria era divisa in due parti distinte.
Prima di tutto c’è da spiegare che il Piano Valchirie era un ordine ufficialmente sviluppato dalla Germania nazista e da Hitler; creato appositamente per la salvaguardia dei poteri e delle sedi principali del Governo, prevedeva la riunione di tutti i battaglioni presenti nei vari distretti tedeschi a Berlino, in modo tale da riuscire a sedare in poco tempo le insurrezioni civili e militari sorte di lì a poco.
La prima parte dell’operazione prevedeva l’attentato a Hitler. Stauffenberg personalmente avrebbe dovuto commettere l’assassinio, posizionando un ordigno plastico nei pressi di Hitler durante una riunione strategica, in seguito sarebbe dovuto riuscire a fuggire velocemente dal luogo per evitare l’esplosione e le eventuali intromissioni dai vice del Fuhrer.

Nella capitale i suoi compagni, a seguito alla comunicazione dell’avvenuto attentato, avrebbero dovuto avviare gli ingranaggi del Piano Walkure: spacciando le SS per artefici dell’assassinio, la tattica prevedeva di riunire tutti i battaglioni militari nella sede principale del Governo, ordinando nel contempo l’arresto di tutti i capi militari fedeli a Hitler e tutte le alte cariche politiche.

In tal modo il gruppo sarebbe passato per salvatori della patria e del regime hitleriano, riscuotendo un sempre più grande clamore dal popolo e potendo patteggiare così un accordo con le forze alleate, decretando la parola fine al cruento conflitto mondiale.

Un assaggio delle suggestive locations del film
Le suggestive locations del film

Il regista Bryan Singer ritrova in questa produzione un suo vecchio amico e collega Cristopher McQuarrie (Sceneggiatore, già autori insieme de “I soliti sospetti”) per raccontarci, insieme, la storia di alcuni eroi che avrebbero potuto cambiare l’epilogo della Seconda Guerra Mondiale.
Singer crea un’opera per lo più artistica e di spettacolo, nascondendo sotto le righe ogni qualsiasi ovvia tematica sulla morale e dedicandosi semplicemente all’aspetto cinematografico. 
La solida sceneggiatura riesce a regalare alla pellicola una coerenza interna dei tempi a dir poco unica e un ritmo incalzante che prende piede fin dai primi minuti. McQuarrie, inoltre, dona molta cura alla caratterizzazione dei suoi protagonisti, tratteggiando diligentemente i dettagli delle personalità di spicco di quegli anni, affidandole per giunta ad un ottimo cast che riesce totalmente a esaltare questi aspetti.
 I due personaggi importanti, Cruise e Singer, al contrario non riescono a dare il loro meglio, appesantendo notevolmente una pellicola dalle alte mire come questa. Il regista gira il suo film in maniera troppo tradizionale, rendendo la visione (sopratutto nella parte finale)  piatta e lenta, lasciando irrompere i suoi ben noti virtuosismi solo in una manciata di scene (fantastica la scena tipicamente hollywodiana della Cavalcata delle Valchirie), trasformando una sceneggiatura d’autore in un quasi documentario storico.
Tom Cruise invece dall’altra parte della cinepresa non trova modo di bucare lo schermo, dimostrando tutti i suoi più grandi limiti nell’interpretazione di un personaggio esistito, rischia per giunta di finire nell’ombra di interpreti a lui secondari capaci di grandi caratterizzazioni.

Apparte questo Operazione Valchiria si dimostra un buon prodotto americano, smentendo tutte le voci che lo definivano classico polpettone cinematografico, risulta estremamente interessante e ben sviluppato, immergendo lo spettatore in un clima di enfasi e dramma emotivo che tiene banco per tutte le due ore di riprese. A farne del film un qualcosa di più che una semplice sufficienza ci pensa un’ambito storico minuziosamente progettato; infatti ricostruendo personaggi, luoghi e abbigliamento in modo assolutamente perfetto la pellicola riesce a portarci indietro negli anni nel periodo più buio dell’Europa e della Germania nazista.

Voti

  • Effetti visivi : 8
  • Regia : 6.5
  • Audio : 7.5
  • Storia : 8
  • Character : 7-
  • Apprezzamento Personale (A.P.) : 7
  • Voto complessivo : 7

 

Curiosità

  • La somiglianza tra Cruise e il Colonneo Stauffenberg
    La somiglianza tra Cruise e il Colonneo Stauffenberg

    Bryan Singer ha proposto a Tom Cruise il ruolo di Claus von Stauffenberg vista la grande somiglianza tra il personaggio storico e l’attore.

  • I produttori di Operazione Valchiria hanno voluto girare parte delle scene a Blenderblock, sito memoriale in cui il Colonnello Stauffenberg e i suoi compagni organizzarono il complotto.
  • Nel film sono inclusi molti attori divenuti famosi nella saga dei Pirati dei Caraibi, come Bill Nighy, Tom Hollander (Un’Ottima Annata, Pirati dei Caraibi) e Kevin McNally (Scoop, Entrapment).
  • Il cast del film è composto da molti attori famosi nel panorama hollywoodiamo tra cui: Thomas Kretschmann (Wanted, Hellboy), Terence Stamp (Wanted, Yes Man), Eddie Izzard (Across The Universe, Ocean’s Thirteen) Tom Wilkinson (Michael Clayton, Batman Begins), Christian Berkel (Inglorious Basterds, Miracolo a Sant’Anna), Werner Daehn (xXx, Speed Racer) e altri.
  • In Germania il film ha suscitato molteplici polemiche vista l’appartenenza di Tom Cruise al culto di Scientology, considerata nella nazione europea una setta e operazione commerciale.
  • Il primo trailer ufficiale del film, presentato il 9 novembre 2007, aveva come sottofondo la colonna sonora della famosa saga di Saw.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *