Home » Gossip Girl – Stagione Uno

Gossip Girl – Stagione Uno

gossip_girl_title_card

Titolo: Gossip Girl
Anno: 2007-in corso
Nazione: USA
Genere: Teen Drama
Stagioni: 2+
Episodi: 43
Cast: Kristen Bell, Blake Lively, Leighton Meester, Penn Badgley, Chace Crawford, Taylor Momsen, Ed Westwick, Kelly Rutheford
Periodo programmazione (anteprima): dal 18 Settembre 2007 al 19 Maggio 2008 (The CW – USA), dal 19 Gennaio 2008 al 28 Agosto 2008 (Mediaset Premium Italia)
Soggetto: Gossip Girl di Cecily Von Ziegesar
Ideatore: John Schwartz
Produzione Esecutiva: Josh Schwartz, Stephanie Savage, Bob Levy, Lesile Morgenstein, John Stephens


Presentato nel canale via cavo The CW nella stagione televisiva 2007/2008, Gossip Girl è il nuovo teen drama nato dalla geniale mente del creatore di The O.C.: Josh Schwartz.

Il suo stile, sicuramente riconoscibilissimo, sfrutta gli stessi status symbol del suo precedente lavoro. Egli tratta le storie adolescenziali dell’elite di Manhattan: gli amori, i dissapori e le rivalità, il tutto condito da abbondanti tocchi di glamour attraverso abbigliamento di classe, shopping d’alto borgo, macchine di lusso e residenze a dir poco regali.

GOSSIP GIRL
Serena Van Der Woodsen e Blair Waldorf

Schwartz (The O.C. , Chuck) appena uscito da una sconvolgente chiusura col suo più famoso prodotto, nel periodo peggiore per i teen drama, propone la nuova serie Gossip Girl, basata sulla collana dei libri di Cecily Von Ziegesar.

Con un’anteprima favolosa nell’autunno 2007, Gossip Girl nel suo primo anno da matricola è riuscito a superare anche il drammatico sciopero degli sceneggiatori presentando addirittura diciotto episodi e ricevendo un rinnovo per una seconda stagione.

Le linee guida della trama trattano le vicissitudine del gruppo di ragazzi più in voga nell‘Upper East Side di Manhattan, il quartiere più lussuoso di New York. Il pilot prende inizio con il ritorno in città di Serena Van Der Woodsen (Blake Lively – Accepted, 4 amiche e un paio di jeans) la ragazza più in del quartiere, sparita per alcuni mesi senza una valida ragione e avvistata alla stazione centrale, di ritorno a casa. 
Oltre a Serena, personalità emergente è la sua ex-migliore amica Blair Waldorf (Leighton Meester – Killer Movie, Shark) definita la più superficiale e snob ragazza del quartiere, è al tempo stesso anche la più chiacchierata, divenuta, dalla scomparsa di Serena, il centro delle attenzioni di tutti.

Il gruppo di amiche agli ordini della Regina B (Blair Waldorf)
Il gruppo di amiche agli ordini della Regina B (Blair Waldorf)

A fare da spalla alle due donne ci sono Nate Archibald (Chace Crawford), classico figlio di papà, continuamente in cerca dell’autonomia necessaria per liberarsi dei genitori che tentano di guidare le proprie scelte, e Chuck Bass (Ed Westwick – S. Darko,I figli degli uomini) , il tipico cattivo ragazzo ricco e viziato, ossessionato dalla sua sesso-dipendenza e dai suoi soldi, e continuamente impegnato a manipolare le persone per i suoi tornaconti personali.

Come cornice al gruppo e agli eventi c’è la misteriosa Gossip Girl (voce: Kritsten Bell – Heroes Stagione Due, Stagione Tre), blogger di cui nessuno conosce l’identità, pubblica sulla sua pagina internet tutte le indiscrezioni, avvistamenti e news sulle vite sfrenate dei frequentatori dell’Upper East Side.

La sconosciuta chiacchierona virtuale è divenuta una personalità alquanto importante nella zona, costantemente seguita 24 ore su 24 da tutti i ragazzi di Manhattan, è a conoscenza dei segreti più squallidi dei nostri protagonisti mettendoli, delle volte, alla mercè di tutti e divertendosi a raccontare i particolari più infimi.

La rete online di questa bloggher è vastissima, riceve infatti informazioni (le cosidette “tips” – mance) da tutti per gli eventuali avvistamenti, provando particolarmente gusto nel buttare fango sulla reputazione dei personaggi più in voga. Per le ragazze è divenuta quasi una mania, costantemente online alla ricerca di nuove chiacchiere su cui sparlare, alcune di loro vivono la loro vita alla strenua ricerca di entrare sotto i riflettori della scrittrice, guadagnandosi così qualche misero momento di fama e di attenzione da parte degli altri.

Chuck Bass e Blair
Chuck Bass e Blair

Diciamolo, l’idea è vincente. Il fatto di voler improntare una serie tv su una misteriosa scrittrice di gossip che, dall’ombra, parla, sparla e riparla dei personaggi più famosidell’Upper East Side è geniale, resta comunque il fatto che tutto l’estro mentale non viene materialmente sfruttato al meglio.

Per prima cosa Schwartz demarca forse troppo i protagonisti della serie, incentrando i fatti principali troppo su Serena Van Der Woodsen e dando poco spazio alle altre “interessanti” personalità del gruppo. Le storie laterali restano comunque presenti e si presentano anche molto stuzzicanti, ma vengono strettamente sviluppate o abbandonate per la strada.

Questa tendenza, però, è nella natura di Schwartz, dimostrando, anche per i personaggi cardine, una tendenza a risolvere le eventuali situazioni o problemi in quattro e quattrotto, non restando mai per troppo tempo (due tre puntate max) sul medesimo argomento,  costringendo così i suoi sceneggiatori a inventarsi sempre nuove avventure o situazioni interessanti.
Ciò al contempo stesso risulta, a lungo andare, davvero avvincente, riuscendo così a sviluppare tutte le numerose vicissitudini in un arco di tempo assai vasto, nel quale inoltre inserire le cadenze dei suoi preferiti eventi glamour o avvenimenti importanti che tanto caratterizzano la serie tv.

Una piccola pecca, per la prima stagione, è stata dare poco spazio a Gossip Girl. Infatti la voce narrante della serie prende poco l’identità reale di scrittrice chiacchierona ma più di un narratore onniscente, presente in qualsiasi tipo di situazione o luogo, distruggendo così quel realismo e quella particolarità cercata per questo telefilm. 

Come detto l’idea era ottima, ma è stata sviluppata male. Se si fosse dato più spessore e realtà a questa persona, probabilmente il tutto sarebbe risultato più frizzante, pensare addirittura che in alcuni episodi centrali della prima stagione, il personaggio sparisce completamente, limitandosi alle varie intro e outro.

gossip-girl
Il Cast principale di Gossip Girl

Resta comunque il fatto che la serie colpisce molto. La base del teen drama è sviluppata egregiamente trattando tematiche e situazioni veramente attuali, incorporando avvenimenti moderni e stereotipi quanto mai reali. A dare pepe a tutto c’è il glamour: l’abbigliamento è prerogativa di tutto ciò, mostrando abiti di gran classe, alle volte eccentrici, ma sicuramente d’alta moda, la serie risulta molto chic, presentandoci addirittura eventi arostocratici, gestiti egregiamente come pochi hanno saputo fare in tv.

Gossip Girl, per i primi 18 episodi, risulta alla visione piacevole e interessante, a tratti forse un po’ scontato ma che dire non è questo che cerchiamo in un teen drama. Sicuramente un buon prodotto nel suo genere, proprio nel momento in cui si notava una certa povertà creativa nell’ambito, dimostrando tutto il talento di Josh Schwartz per i telefilm adolescenziali.

Voti

  • Effetti visivi : 7.5
  • Regia : 7
  • Audio : 8
  • Storia : 7.5
  • Character : 7.5
  • Apprezzamento Personale (A.P.) : 7
  • Voto complessivo : 7

 

 

 

Curiosità

  • Il nome della band di Rufus Humprey è i Lincoln Hawks, medesimo nome del personaggio di Stallone nel film Over the top del 1987.
  • La voce di Gossip Girl nella versione originale è prestata da Kristen Bell, giovane attrice famosa per il ruolo di Veronica Mars nell’omonima serie televisiva e il modesto ruolo nella seconda e terza stagione della serie tv Heroes. In italiano la voce di Gossip Girl è di Valentina Mari, già doppiattrice di Kristen Bell su Veronica Mars.
  • Nella serie uno dei personaggi ricorrenti è Georgina Sparks, ex-miglior amica di scorribande di Serena. Il ruolo della ragazza è interpretata da Michelle Trachtenberg, già conosciuta nel ramo delle serie tv per l’interpretazione di Dawn Summers nel telefilm Buffy.
  • La colonna sonora della serie mostra molti brani di musica commerciale o pop, tutti brani conosciutissimi e di grande successo, durante il periodo di messa in onda della serie.
  • Come prima stagione, G.G. ha avuto un flebile esordio, conquistando piano piano numerosi fan e alti dati d’ascolto, ottenendo così la conferma da The CW per una prima stagione completa di 22 episodi. A causa dello sciopero degli sceneggiatori per la prima serie ne sono stati creati solo 18.
  • Secondo voci, al termine della prima serie,  Josh Schwartz aveva in cantiere lo sviluppo di uno spin-off della serie, basato sul libro The It Girl della medesima collana di G.G., nel quale appariva come protagonista Jenny Humphrey. The CW però ha smentito tale voce.
  • Rumour affermano, inoltre, che l’emittente via cavo abbia l’idea di realizzare un prequel di G.G. che narrerebbe la passata storia d’amore giovanile tra Rufus Humphrey e Lily Van Der Woodsen.
  • Schwarz e Savage hanno successivamente confermato l’idea dello spin-off sulla vita adolescenziale di Lily Van Der Woodsen negli anni ’80 a New York. Il network ha ordinato un backdoor pilot per tale spin-off (pilot che risulti al contempo puntata ordinaria della serie madre e primo episodio per la nuova futura serie) che andrà in onda il 11 Marzo 2009 su The Cw. 
  • Il 4 Agosto 2008, inoltre, Gossip Girl ha avuto il debutto della sua prima web-series: intitolata ” Tales from the Upper East Side”. La webseries (mini-episodi disponibili gratuitamente nel sito ufficiale del network) è composta da 4 episodi e tratta uno scandaloso segreto tra uno dei personaggi secondari della serie
  • La prima stagione è andata in onda in America su The Cw dal 19 Settembre 2007 al 19 Maggio 2008. In Italia l’anteprima di Gossip Girl è stata mandata in onda da Mediaset Premium sul canale  Mya dal 18 Gennaio 2008 al 28 Agosto 2008. In chiaro invece Italia 1 ha iniziato la programmazione dal 7 Gennaio 2009, spostando più volte il giorno di messa in onda visti i bassi dati d’ascolto ricevuti.
  • La seconda stagione è attualmente in onda in America su The Cw, iniziata il 1 Settembre 2008, conta un totale di 25 episodi. Mediaset Premium, per l’Italia, ha già comprato i diritti di messa in onda in anteprima e inizierà la sua prima visione sul canale Mya il 24 Marzo 2009

3 comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *