Home » La rete: Come ottenere le pagine cancellate dal web

La rete: Come ottenere le pagine cancellate dal web

google archive

La rete ha milioni di funzionalità. Alcune evidenti, altre un pò meno. E’ proprio il caso dell’internet archive.

Non vi è mai capitato di aver ottenuto un 404 per un sito che vi interessava? A me è recentemente capitato e mi sono inizialmente stupito di quanta impotenza abbiamo di fronte a certe scelte.
Ma come risolvere il dilemma? Di fronte a voi avrete due possibilità. La prima si chiama Google, la seconda Internet Web Archive.

Ma allora è possibile ritrovare i contenuti delle pagine?

Certamente, ma non sempre ci si riesce. Per certi versi assomiglia alla possibilità di recuperarli da un computer rotto, ma c’è sempre speranza.

La prima soluzione: Google

Perchè chiamare in causa il famoso motore di ricerca proprio qui? Google fornisce a chi ricerca le pagine la famosa “Copia Cache” una copia salvata della pagina dai server di Google, ed accessibile indipendentemente dal sito. Sembra magico vero?
Purtroppo non sempre la pagina è salvata, soprattutto quando un sito è rimasto chiuso per molto tempo.

Come usarla? Per usarla è sufficiente immettere nella ricerca di google la url del nostro sito, se troverà qualcosa avremo a disposizione il fantomatico pulsante “Copia cache” che ci permetterà di ottenerne una copia.

La seconda soluzione: L’internet web archive ( archive.org )

La rete è davvero un posto pieno di speranze. Non a caso per gli sprovveduti che perdono una pagina o che desiderano tornare un pò indietro nel tempo è possibile visitare questo sito famosissimo. Al suo interno vi sarà possibile ricercare i siti appartenenti a questo immenso archivio. Il comportamento assomiglia un pò a quello di Google e d’altronde non fa nulla di diverso se non memorizzare varie copie della pagina.
Anche questa soluzione, come l’altra non è esente da difetti. Come prima infatti ci saranno casi dove la nostra url non è stata mai vista e purtroppo non sarà possibile risalire alla pagina originale.

In conclusione

La rete offre sempre tantissime soluzioni agli sprovveduti come me (e probabilmente altri). Magari non ci soddisferà sempre, ma per fortuna ci dà sempre a buon sperare. Se mai perderete qualche link, non disperate. La rete vi aiutera!

Andrea (sdl)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *