Home » Mostri contro Alieni

Mostri contro Alieni

mostricontroalieni2

Titolo Originale: Monsters vs. Aliens
Genere:
 Animazione
Anno: 2009
Durata: 94′
Regia: Rob Letterman, Conrad Vernon
Nazione: U.S.A.
Sito Ufficiale: http://www.monstersvsaliens.com/
Data di uscita:  27 Marzo 2009 (USA) – 3 Aprile 2009 (Ita)
Cast: Reese Witherspoon, Paul Rudd, Rainn Wilson, Hugh Laurie, Will Arnett, Seth Rogen, Kiefer Sutherland, Stephen Colbert
Produzione: DreamWorks Animations
Distribuzione: UIP

La Dreamworks continua a sfornare film d’animazione uno dietro l’altro, nell’arco di pochi mesi. Infatti dopo il recente e grandioso Kung Fu Panda, il recentissimo e meno brillante Madascar 2, la casa d’animazione in CGI ci presente Mostri contro Alieni, un classico d’animazione con un’innovativa costruzione digitale direttamente in 3-D.

La vèrve della Dreamworks si riconosce oramai da anni in quello stile umoristico visivo e verbale, quanto mai unico nei film d’animazione, su cui impronta improvvise e fantastiche gag che catturano l’attenzione del pubblico.
Da parte d’animazione invece non ci sono molti passi avanti, infatti, le direzioni e i tratti sono i medesimi dei precedenti prodotti della casa, niente di più niente di meno.

mostrialieni2
La squadra di Mostri

Il film racconta la semplice e banale storia di una ragazza, Susan (Reese Witherspoon – Tutti insieme inevitabilmente, Pleasantville), che nel giorno del propriomatrimonio viene colpita da un particolare asteroide, che, dopo averla schiacciata, le conferisce una forza eccezionale e delle dimensioni fisiche colossali.
L’esercito, come sempre in agguato e in perenne controllo del territorio americano, avvista la gigantessa e con un’azione di forza riusce a catturarla, scortandola immediatamente nell’Area 51, dove verrà rinchiusa in una base speciale insieme ad alcuni Mostri.

 Tali creature infatti sono frutto di esperimenti falliti, fenomeni naturali o altri particolari eventi che si sono verificati/avvistati negli ultimi cinquanta anni di storia mondiale, tutti rigorosamente catturati dall’esercito americano e tenuti sottochiave dal Generale W.R. Monger (Kiefer Sutherland – Riflessi di Paura, 24 – Season Five, 24 – Season Four).
Di questo gruppo di creature tanto mostruose quanto buffe fa parte il geniale e psicopatico Dottor Professore Scarafaggio (Hugh Laurie – La notte non aspetta, Dr House – Quarta Serie), un inteligentissimo scenziato trasformato in scarafaggio nel tentativo di acquisire la longevità vitale di tale animale, la gelatina BOB (Seth Rogen – Kung fu Panda, Suxbad) uscita fuori da un esperimento anomalo su un pomodoro, reso praticamente indistruttibile e alquanto stupido.
Per finire, la parte fisica del gruppo formata da Anello Mancante (Will Arnett – I Soprano), una scimmia-pesce che si diverte a spaventare i turisti oceanici e ad elogiarsi per la sua forza, e InsettoSauro (Conrad Vernon – Shrek, Shark Tale)una larva alta quasi cento metri.

02
Una scena del combattimento nella San Francisco digitale

Nel frattempo nella terra è atterrato una specie di robot spaziale gigante, venuto alla ricerca del meteorite caduto in precedenza e intenzionato a distruggere qualunque cosa si contrapponga al recupero di quella speciale materia spaziale.

Che dire il punto forte del film è semplicemente l’ironia e le citazioni parodistiche che continuamente piovono nella scena. Di base c’è l’irriverente carica indirizzata alla fantascienza catastrofica anni ’50, con una macchina governativa tanto complessa e segreta da non esserne al corrente neanche il Presidente in carica, come al solito personaggio sull’orlo della massima stupidità umana.
Molto presenti e particolari i collegamenti con la cultura cinematografica horror del passato, con chiari riferimenti a film del calibro di Attack of the 50 ft. Woman, Il mostro della laguna, Incontri ravvicinati e Mars Attack.

Nel complesso la pellicola riesce a intrattenere con il suo divertimento, non presentando una struttura storica altamente curata, la trama sinceramente ha ben poco da dire, e senza raggiungere ovviamente l’eccelso Kung Fu Panda ma stabilizzandosi al livello di una buona produzione. 

ginormica-scappa-dall-alieno-robot-in-una-scena-del-film-d-animazione-mostri-contro-alieni-108555
Susan gigante detta Ginormica

L’esperienza 3-D di Mostri contro Alieni è sembrato più che altro un esperimento per l’apertura di un nuovo genere cinematografico di animazione, andando a testare il giudizio degli spettatori per un eventuale futuro orientato in quella direzione.
Nella visione l’uso del 3-D è velocemente metabolizzato, forse anche per il lieve utilizzo della prospettiva tridimensionale, sono poche infatti le scene sviluppare in profondità, dando ancora più conferma dell’etichetta Esperimento affibbiata a questa pellicola.

Che sia veramente iniziata l’era del cinema 3-D? Peccato che ancora siano pochissime le sale italiane capace di sfruttare completamente le nuove pellicole.

Voti

  • Effetti visivi : 7.5
  • Regia7
  • Audio : 6.5
  • Storia : 6.5
  • Character : 7.5
  • Apprezzamento Personale (A.P.) : 7.5
  • Voto complessivo : 7

 

One comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *