Home » Code Geass: Lelouch of the Rebellion

Code Geass: Lelouch of the Rebellion

code-geass

Titolo: Code Geass: Lelouch of the Rebellion
Titolo originale: Code Geass Hangyaku no Lelouch
Episodi: 25 * 2 stagioni
Genere: Mecha, Seinen
Anno: 2006-2008
Produzione: Sunrise

Code Geass è la risposta alla domanda che nessuno si era formulato. E se mescolassimo Gundam con Death Note? Il risultato è una splendida serie di robottoni avente come protagonista un antieroe pianificatore e manipolatore.

In un universo alternativo solo tre superpotenze lottano per spartirsi il mondo: l’Euro Universe, la Federazione Cinese e il Sacro Impero di Britannia.  Lelouch Vi Britannia è un giovanissimo principe che,  dopo aver accusato il padre di essere implicato in un “atto terroristico” che ha portato alla morte di sua madre Marianne e alla paralisi e cecità di sua sorella Nunnally, ha rinunciato al suo titolo ed è stato inviato in Giappone insieme alla stessa Nunnally come ostaggio diplomatico. La serie inizia anni dopo, in seguito alla conquista del Giappone da parte della Britannia, resa facile dai Knightframes, i mecha della serie. I cittadini giapponesi sono privati di ogni diritto, la loro nazione viene rinomitata Area 11 e gli stessi giapponesi ribattezzati “elevens”.

Foto di gruppo della seconda stagione, Code Geass R2
Foto di gruppo della seconda stagione, Code Geass R2

Coinvolto per caso in uno scontro fra l’Impero e la resistenza giapponese, Lelouch incontra la misteriosa C.C., che gli farà dono del Geass, il potere di dare un ordine ed essere immancabilmente obbedito. Con questo nuovo potere, Lelouch assume la maschera di Zero, guidando la ribellione contro l’Impero di Britannia e il suo odiato padre per ottenere un mondo dove sua sorella possa vivere serenamente. Al contrario, il suo amico d’infanzia Suzaku, giapponese di nascita ma cittadino onorario di Britannia tenterà di perseguire lo stesso scopo rimanendo all’interno del “sistema”.

La storia scorre rapidissima seguendo le continue macchinazioni architettate da Lelouch/Zero nella sua sfida all’Impero e i vari scontri tra resistenza e impero. Lelouch domina la scena in tutta la serie, rivelandosi un personaggio molto ben caratterizzato nella sua duplice figura di bastardo cinico e calcolatore e di persona che si prende cura di chi gli è vicino. Ottimi anche i personaggi secondari, anche se buona parte la reputo costruita apposta per essere odiata. Cinquanta episodi usualmente intensi, con ogni puntata che termina in un maledetto (per gli spettatori) cliffhanger. In qualche caso ci sarebbe stato da sbranare gli autori.

Pizza Hut: compare in ogni dove e mai una volta che sembri commestibile
Pizza Hut: compare in ogni dove e mai una volta che sembri commestibile

Il cast è una raccolta di nomi importanti. Code Geass è ideato da Goro Taniguchi (che è anche regista) e Ichiro Okouchi, già dietro alla splendida versione tv di Planetes, e come quest’ultimo è prodotto dalla Sunrise, lo studio di animazione dietro al suddetto franchise Gundam. Il character design è firmato dalle CLAMP. Anche i doppiatori scelti erano già affermati. Jun Fukuyama (Lelouch) era stato Albert de Morcerf in Gankutsuou,  Takahiro Sakurai (Suzaku) era stato Cloud in Final Fantasy: Advent Children, Ami Koshimizu (Kallen) aveva dato la voce a Tenma in School Rumble e Yukana (C.C.) aveva già doppiato Tessa in Full Metal Panic. E la prova che danno nel corso dell’anime è ottima.

Un’eccellente anime che a breve potremo vedere anche sui nostri schermi. Dovrebbe infatti approdare a settembre su Rai 4 sul digitale terrestre (e, spero, anche in streaming online) e sarà Massimiliano Alto a doppiare Lelouch.

Voti:

Animazione: 8
Audio: 8
Storia: 8.5
Personaggi: 9
Apprezzamento Personale: 9.5
Voto Complessivo: 9

2 comments

  1. Angie says:

    “E se mescolassimo Gundam con Death Note?”
    ahahaha non ci avevo pensato, ma in effetti è un po’ così! XD

    Nonostante alcune puntate riempitive e qualche fan service, mi è piaciuto molto 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *