Home » Iron Man 2

Iron Man 2

Titolo Originale: Iron Man 2
Anno: 2010
Nazione: USA
Genere: Azione, Fantastico
Durata: 124′
Regia: Jon Favreau
Cast:Robert Downey jr., Mickey Rourke, Scarlett Johansson, Sam Rockwell, Paul Bettany, Jon Favreau, Sameul L. Jackson, Gwyneth Paltrow, Don Cheadle, Leslie Bibb, John Slattery, Clark Gregg
Data di uscita cinematografica: 30 Aprile 2010 (ITA), 7 Maggio 2010 (USA)
Produzione: Marvel Entertainment, Fairview Entertainment, Marvel Productions, Marvel Studios
Distribuzione: UIP

E’ finalmente tornato il supereroe più reale e più sborone di tutti. Egli è potente, rivestito completamente in acciaio e possiede un ego altamente spropositato.
Robert Downey Jr. (Tropic Thunder, Iron Man, Solista , Sherlock Holmes) torna a vestire i panni di Tony Stark/Iron Man nel primo sequel della trasposizione cinematogafica del fumetto di Iron Man.
A due anni di distanza dallo straordinario successo della prima pellicola, Jon Favreau ricompone baracca e burattina per un’avventura ad alto tasso tecnologico e dalla irriverente arroganza.

Iron Man a fare colazione al bar

Gli eventi riprendono da dove ci aveva lasciati la pellicola precedente.
Tony Stark, a sei mesi dalla conferenza stampa in cui rivelò la  sua identità di Iron Man, cavalca l’onda del successo imprenditoriale e popolare, difendendo con le sue innovative tecnologie belliche tutta l’unione degli Stati Americani, scongiurando paure e minacce per eventuali attentati e guerre atomiche.

Per presentare al pubblico le sue strategie belliche e le armi tecnologice di nuova generazione ha dato il via ad una enorme Expo dedicata alla sua azienda; un villaggio interminabile e spregiudicato che rimarrà aperta per più di un anno intero con sempre nuovo attrazioni; un successo e una soddisfazione per l’uomo più potente al Mondo.

Ma il Governo si sa, deve avere il controllo su tutto e per questo ha deciso che non può affidare i proprio doveri alle richieste di un singolo privato. Per questo motivo la politica, dietro al figura del Senatore Stern, chiama in causa Tony Stark richiedendo nell’immediato la condivisione delle scoperte scientifiche delle Stark Industries con il Ministero della Difesa, affinchè si possa integrare le nuove tecnologie agli obsoleti armamente bellichi americani.

Whiplash attacca Tony Stark

Nel frattempo un nuovo pericolo si sta facendo avanti. Un fisico russo dalle grandi abilità ingegneristiche, spinto da un vorticoso senso di vendetta per le cattive azioni compiute del vecchio Howard Stark nei confronti di suo padre (ex-collega di Howard), cerca vendetta verso il figlio Tony, attentando la vita dell’eroe in un momento assai difficile.

Trama storicamente molto semplice e banale per il sequel del paladino metallico, sviluppata forse in maniera errata, troppo minuziosa, troppo pensata e sicuramente appesantita dalle tante sottotrame presenti. Se la parte principale dove viene trattato il binomio Whiplash/Governo può benissimo coesistere e scorrere linearmente, appare veramente troppo l’aggiunta di altri apparati storici di spessore come la parte degli Avengers, la malattia e le situazioni familiari o affettive.

Jon Favreau e Justin Theroux annegano la semplicità e la schiettezza sul quale è costruito il primo film per darsi all’arroganza registica e cinematografica.
Seppur il tutto, preso a singole parti sia molto interessante, il putpourrì narrativo appare a malapena gradevole e addirittura soporifero se non fosse per la costantevena ironia sul quale il film è fondato.

Don Cheadle e Sam Rockwell

Inoltre il cast troppo affollato di attori di alto livello risulta per Favreau un sorta di arma a doppio taglio. Se da una parte la prova di ogni singolo elemento è sufficiente e apprezzabilissima, le troppe presenza annullano i punti fissi della pellicola e la messa a fuoco su personaggio/i principale/i non riesce, facendo apparire Iron Man un po’ disparte nel bel mezzo della massa.
Downey Jr. sembra trovarsi comunque bene nei panni dell’egomaniaco e strafottente supereroe, dedido solo alll’arroganza e alle dimostrazioni di virilità pura.

Detto questo possiamo terminare rassicurando che la pellicola è sicuramente buona piacevole e sicuramente passabile, sottotono rispetto alla genialità del film di apertura, e forse troppo appesantita dalla Marvel per averlo usato come lancio per il croos-over i Vendicatori.
Speriamo almeno che nel terzo (e forse ultimo?) film della saga, liberi tutti da obblighi produttivi, ci sia un focus migliore sul personaggio di Iron Man, tornando a quella semplicità e irriverenza del primo film che tanto ci ha appassionato.

Voti

  • Effetti visivi : 8
  • Regia : 7
  • Audio : 8
  • Storia : 6.5
  • Character : 7
  • Apprezzamento Personale (A.P.) : 7
  • Voto complessivo : 7-

Curiosità

  • Don Cheadle (Oceans’s Eleven) sostituisce Terrence Howard nei panni del Tenente Rodhy Rodhes, causa il cachè troppo alto richiesto dall’attore presente nel primo film.
  • Paul Bettany (Codice Da Vinci, A Beautiful Mind)torna a dare la voce di Jarvis, dopo che Favreu chiese di prestargli la voce per il primo film come favore personale, senza sapere a cosa servisse.
  • Samuel L. Jackson appare di nuovo nei panni di Niok Fury dando il via alla saga dei Vendicatori, proponendo il progetto a Tony Stark.
  • Nel film è presente anche il padre di Tony, Howard Stark, grazie a dei filmati antecedenti la sua morte. L’attore che da il volto all’imprenditori è John Slattery (Mad Men, Mad Men 2).
  • Favreau appare in un cameo molto sostanzioso nei panni di Harold Happy Hogan, guardia del corpo di Stark.
  • Stan Lee, ovviamente, appare in un cameo nei panni di Larry King.
  • Dj AM, noto disc-jockey americano che partecipato a molti successi discografici (Madonna, Blink182,Will Smith) appare nei panni di se stesso durante la festa del compleanno di Tony. La pellicola infine è dedicata a lui, scomparso improvvisamente dopo le riprese.
  • Durante la gara a Montecarlo si nota un cartellone pubblicitario che raffigura un nemico dei fumetti di Iron Man Fing Fang Foom.
  • Come nel primo film, anche su Iron Man 2 viene mostrato lo scudo di Capitain America in costruzione, questa volta almeno in maniera più limpida e palese.
  • Durante il colloquio finale sui Vendicatori tra Fury e Stark nel monitor posteriore appare un servizio alla tv di Hulk che sfonda un centro scolastico, scena ripresa dal film Incredibile Hulk.
  • Nei titoli di coda viene mostrato il ritrovamento di Thor, da parte della SHIELD.
  • Nel film Tony Stark mostra 5 tipi diversi di armature. 1) Mark IV modello rosso/oro aggiornato e ammodernizzato rispetto al Mark III del primo film; 2) Mark V modello rosso/argento, versione più leggera della precedente, richiudibile in una valigetta, diciamo un modello da traporto 3) Mark VI: modello rosso/oro, aggiornamento del Mark IV con il foro per il nuovo reattore Arc di forma triangolare. Inoltre è presente una versione armata della Mark II usata da War Machine

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *