Home » Flash Forward

Flash Forward

Titolo Originale: Flash Forward
Tipo: Serie Tv
Genere: Drammatico/Sci-fi
Anno: 2009 – 2010
Stagioni: 1
Episordi:
22
Durata Episodio:
42′
Nazione:
U.S.A.
Sito Ufficiale:
http://abc.go.com/primetime/flashforward/
Cast: Joseph Fiennes, Sonya Walger, John Cho, Jack Davenport, Zachary Knighton, Peyton List, Dominic Monaghan, Bryan F. O’Byrne, Courtney B. Vance, Christine Woods, Michael Ealy, Gabrielle Union, Ryan Wynott, Barry Shabaka Henley, Michael Massae
Ideatore: Brannon Braga, David S. Goyer
Produzione: Brannon Braga, David S. Goyer, Marc Guggenheim, Jessika Goyer, Vince Gerardis, Ralph Vicinanza, ABC Studios
Network: ABC

Iniziò a girare il nome di questa serie già dalla primavera/estate scorsa, tra alcuni indizi e spot virali durante la trasmissione delle puntate di Lost, si cominciò a vociferarne il nome, che, in breve tempo, fu sulla bocca di tutti, dando il via ad una mania colossale tra i sempre affamati spettatori.

Flash Forward, soprannominato fin da subito l’EREDE di Lost, fu sommerso da una campagnia pubblicitaria ENORME, una propoganda virale così esagerata da non averne mai viste. Si diceva: un progetto televisivo sviluppato come uno cinematografico, un serial che dalle prime bozze si assicurava sarebbe durato SETTE STAGIONI (nella peggiore delle ipotesi TRE), uno sci-fi nuovo e pronto a subissare e proseguire la lost-mania che, già dai primi secondi di pilot buttati in rete, aveva causato un clamore tale da far impazzare tutti.
Il prodotto scaturì una curiosità generale da record, talmente impressionante che, addirittura in Italia, per la prima volta nelle nostre reti, si è avuto un’anteprima televisiva a distanza di pochi giorni da quella americana, tutto ciò grazie ai responsabili di Fox italia che si erano così convinti sul progetto, da spendere qualche soldo in più per la trasmissione e il doppiaggio immediato di questo telefilm.

C’è da dire che il botto iniziale di Flash Forward non fu affatto male, ottenendo addirittura una bella fetta di ascolti al suo debutto e una graduata costanza per i mesi successivi, convincendo ABC ad arrivare a ordinare addirittura VENTICINQUE episodi per una prima stagione.

Il Black Out miete centinaia di vittime innocenti

Ma si sa, quando viene creata troppa aspettativa su qualcosa di ambizioso, rigorosamente ne usciremo delusi, costringendoci ad abbandonare prima del tempo la visione del prodotto, quasi come se fosse una presa di giro continuare.

Dopo qualche mese di trasmissione, FF comincia ad avere le idee confuse, propinandoci sequele di puntate inutili e un incertezza talmente grande da far vacillare le rigorose certezze che ABC aveva investito nel progetto.
E fu così che dopo solo ben 10 parti di catastrofico NULLA, il network di casa Disney, stoppa la produzione per una ufficiale riorganizzazione creativa, costringendo gli show-runner e riscrivere parte della sceneggiatura.

Flash Forward si ferma per addirittura 4 mesi, posticipando addirittura il season-finale (programmato per il 29 aprile) e raggruppando parte degli episodi ordinati in puntate doppie.
Probabilmente sarà stata la troppa pressione, la grande disperazione di ABC dovuta alla futura perdita di una fetta grossa di pubblico derivato da Lost, a costringere il network a spingere troppo sulle spalle della produzione, causando un via-vai enorme di show-runner e produttori e un putpourrì tale da trovarsi a 3 episodi dal termine (dopo due mesi dalla ripresa, e successivamente a diversi episodi finalmente DECENTI, precisamente il 14 Maggio) la scure del boia sulla testa che annunciava la cancellazione della serie dal palinsesto, con un grande sospiro di sollievo da parte del pubblico di casa.

TRAMA

Il 6 Ottobre 2009 un evento misterioso ha causato la perdita dei sensi di ogni persona presente sulla Terra per 2 minuti e 17 secondi. Durante questo Black Out ogni persona ha potuto vedere il proprio futuro, una premonizione (flash forward), di durata eguale al black out, mostrando  ad ognuno cosa farà a sei mesi da oggi, più precisamente alla medesima ora del 29 Aprile 2010.
La perdita di sensi e il flash forward derivatone, oltre a causare la confusione e la paura totale, ha terminato migliaia di vite innocenti, costringendo l’FBI a istituire una squadra speciale di investigazione sul misterioso evento. A capo di questa operazione c’è l’Agente Speciale Mark Benford (Joseph Fiennes – Il mercante di Venezia, Killing Me Softly) che, proprio nella sua premonizione, si era visto a capo della task force investigativa sui flash forward.

Quale è il mistero dei black out? Strana causa naturale o un attacco terroristico di massa? E sopratutto accadrà di nuovo? Chi lo sa, complimenti a chi riuscirà a scoprirlo.

Agent Benford & Agent Noh

Come valutazione c’è da dire veramente poco. Flash Forward non possiede niente di particolare o di rilievo. Un cast veramente deprecabile rende noiosa, prevedebile e patetica tutta la storia, per non parlare dell’interazione tra i personaggi, scoscante e stupida, che dimostra come, a volte, la mancanza di un attore/personaggio fulcro per la serie renda il tutto floscio e privo di mordente.
Un vero peccato per uno script che, sulla carta, avrebbe una elasticità storica e uno sviluppo veramente enorme, contornato da una giusta atmosfera mistery e da un gruppo di personaggi che sanno fare il lproprio mestiere, potrebbe veramente diventare un nuovo pilastro televisvo.
Ma così non avviene per quest’anno, presentando un prodotto veramente di bassa lega, peggiorato dall’enorme campagna pubblicitaria effettuata, che non ha fatto che portare sdegno e delusione al pubblico televisivo.

Sono sicuro che nel giro di qualche anno, passato tutto il clamore e l’odio, qualche produttore di successo riprenderà in mano lo scipt di Flash Forward, ricostruendoci sopra un remake degno dell’idea geniale su cui è fondato, portando in auge un prodotto dall’enorme potenziale.

Cast/Personaggi

  • Mark Benford (Joseph Fiennes) è un Agente dell’FBI a capo delle indagini sul black out globale, nel suo FF ha visto che stava indagando sui fatti del 6 ottobre e stava cadendo vittima di un imboscata.
  • Demetri Noh (John Cho – American Pie, In Good Company) partner di Mark, sono amici da anni e con lui indaga sul black out. Nella sua premonizione non ha visto nulla.
  • Lloyd Simcoe (Jack Davenport – I love Radio Rock, Pirati dei Caraibi) è un fisico laureato a Stanford, conosciuto nel proprio settore assieme al suo fidato amico e collega Simon, durante il black out stava eseguendo un esperimento di enorme importanza sullo scontro delle particelle, si ritiene causa del black out.
  • Simon Campos (Dominic Monaghan – X-men Origins, Il Signore degli Anelli) è uno scienziato dalle enormi conoscenze, partner di Lloyd, collabora anche con l’FBI per  la risoluzione del mistero dei FF.
  • Olivia Benford (Sonya Walger – Lost, Terminator: The Sarah Connor Chronicles) è la moglie di Mark e importante chirurgo nell’ospedale di Los Angeles.
  • Stanford Wedeck (Courtney B. Vance – Law&Order:Criminal Intent, Misure Straordinarie) è il Diretto dell’ufficio dell’FBI di L.A. e grande amico di Benford.
  • Janis Hawk (Christine Woods – CSI, How i meet your mother) è un’agente speciale dell’unità che segue il black-out, amica da anni con Demetri nella sua previsione vedrà che tra sei mesi sarà incinta di un bambino.
  • Marshall Vogel (Michael Ealy – Miracolo a Sant’Anna, Sette Anime) è un agente della CIA che collabora con l’FBI per il caso dei Flash Forward.
  • Zoey Andata (Gabrielle Union – Life, Cadillac Records) è la fidanzata di Demetri e nella sua premonizione vedrà che starà sposandosi con lui in un spiaggia caraibica.
  • Dyson Frost (Michael Massee – 24, Revelations) è uno scienziato che per anni ha fatto esperimenti sulle premonizioni.

Voti

  • Effetti visivi : 6.5
  • Regia : 7
  • Audio : 6
  • Storia : 5
  • Character : 5
  • Apprezzamento Personale (A.P.) : 5
  • Voto complessivo : 5.5

6 comments

  1. Beh, nel finale secondo me la serie si è un pò ripresa ma ha avuto troppi sali / scendi e troppe cose inutili per giustificare la fatica. E' un peccato, davvero, condivido il fatto che questa serie avesse molto potenziale poi non usato.

    Carina anche l'idea del season finale il 29 aprile (peccato non averlo fatto :), chi vedrà la serie capirà )

  2. Roby says:

    Secondo me questo era ed è uno show favoloso!

    Ci sono serie-tv scandalose che vanno avanti da anni (alcune da decenni!) e flashforward non è piaciuto?

    Se è così non ci meritiamo niente!

    Ben vengano i "Grande fratello" e "La pupa e il secchione" e speriamo che per i prossimi cinquant'anni la televisione non trasmetta altro che reality visto che ormai la gente guarda solo quelli!

  3. Dany says:

    Bhè forse fai un po' di confusione tra tv italiana e tv americana 🙂

    La tv americana è 10 anni avanti se non più a quella italiana e oramai si punta solo all'eccellenza e agli ascolti stratosferici che un prodotto può fare, sopratutto in un network come ABC o funzioni o sei fuori, in tempo zero.

  4. Roby says:

    Si, hai ragione, sono esempi che non c'entrano nulla con la tv americana, ma sono comunque direttamente provenienti da prodotti americani.

    Se "La vita segreta di una teenager americana", giusto per fare un esempio calzante, rappresenta l'eccellenza (visto che siamo alla terza stagione) stiamo fritti!!!

  5. Dany says:

    Guarda mi fa piacere tu abbia aperto questa discussione 🙂

    Inanzitutto ti dico: Non guardare i prodotti che trovi su sky (specialmente canali Fox) come vita segreta teener americana, 90210, supernatural trueblood (alcune esempi) perchè sono prodotti di fascia ristretta e ti spiego il perchè.

    Nella tv americana non si può equiparare serie tv simili in canali magari diversi.

    Per prima cosa esistono i canali globali (in chiaro in pratica) dove a contendersi il 90% degli spettatori americani sono i 4 grandi network: Fox, ABC, CBS, NBC; nei quali la lotta al rating e allo share sono alti (in pratica la serie deve funzionare in base ai milioni di spettatori che fa, ma molto più importante il rating (la percentuale di spettatori sul globale di una determinata fascia di età)). Tra questi poi ti posso dire che FOX e NBC sono più preoccupati anche allo sviluppo qualitativo e ci tengono alle loro serie dando magari ai piu fidati produttori speranze (vedi nbc che ha tenuto vivo heroes per 2 stagioni nonostante facesse cagare), mentre ABC e CBS puntato solamente ai dati, se non funzioni non vai avanti.

    Poi c'è il mondo a parte della tv via cavo dove i canali devono puntare a qualcosa di specifico, perchè hanno bisogno di qualità e concretezza della serie, perchè potendo avere una quantità alta di ascolti puntano sulla vendita dei diritti all'estero e di tutto il resto.

    Detto questo ti dico Vita segreta di uan teenager è in un canale via cavo x famiglie, e funzioni o vacilli ha un rinnovo quasi sicuro.

    Spero di averti un po' aperto la mente 🙂 non voglio insegnare nulla a nessuno io ma far capire come funziona quelal giungla se non lo sa già.

    Ti ricordo ceh se sei un assiduo spettatore e ti piace le serie o film, WebspaceMelodies è un sito aperto e anceh tu puoi scrivere per e con noi 🙂

    un salutone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *