Home » The Twilight Saga: Eclipse

The Twilight Saga: Eclipse

Anno: 2010
Nazione: USA
Genere: fantastico, drammatico
Durata: 118′
Regia: David Slade
Cast: Kristen Stewart, Robert Pattinson, Taylor Lautner, Dakota Fanning
Data di uscita cinematografica: 30 Giugno
Distribuzione: Eagle Pictures
Soggetto: Stephenie Meyer

La spocchia del (re)censore porterebbe ad etichettare subito Eclipse come uno dei soliti teen movie prodotti in terra hollywoodiana con il solo scopo di riempire le casse dei cinema e svuotare le menti dei giovani spettatori. E questa stessa spocchia intellettuale farebbe giudicare negativamente questa tipologia di film senza neanche averne visto il trailer.
D’altronde quello del (re)censore è un compito paradossale: cercare di essere oggettivi nel campo ultrasoggettivo dell’arte.

Con questa corazza di pregiudizi, chiunque si appresterebbe a vedere Eclipse con “la luna storta”, magari perché costretto a sorbirsi il terzo film di fila sui vampiri per accontentare la figlia adolescente o la sorellina innamorata del protagonista. Ma se ci spogliamo di ogni preconcetto, ecco che Eclipse assume un valore nuovo che lo rende una pellicola davvero divertente, se non addirittura comica. Due ore di grasse risate di fronte a uno schermo che proietta scene di battaglie fra lupi e silhouette anemiche. Due ore di spassosissima presa di giro di ex-istituzioni come il matrimonio e di ex-valori come la verginità. Si gioca sui dettami della Chiesa mormone (poli-amorismo, poli-erotismo e castità) e si ironizza sull’amore, facendo recitare ai protagonisti il dramma della lontananza e della gelosia.

Temi importanti portati al ridicolo fino a farti scompisciare dalle risate. E attori di livello talmente basso da farti sentire familiarmente a casa: la differenza tra il film e una qualsiasi recita scolastica in una scuola elementare è pari a zero. Un solo sprazzo di professionalità si percepisce nei cinque minuti in cui compare la bravissima Dakota Fanning (La guerra dei mondi, Mi chiamo Sam): neanche le lenti a contatto rosse riescono a camuffarne le doti che le hanno valso numerosi awards.

Superflua la trama, ma se già prima di vedere il film volete che il sorriso vi si stampi sulle labbra eccovi la storia di questo terzo capitolo della saga che ha reso milionaria Stephenie Meyer: nella sperduta e fredda Forks, prosegue l’idillio amoroso tra l’umana Bella e il vampiro Edward (Twilight). Nonostante le avversità, un tradimento platonico e l’opposizione da parte delle rispettive famiglie e persino dei Volturi, incaricati di mantenere segreta l’identità dei vampiri (New Moon), Bella decide di abbandonare la sua natura e di sposare Edward. Prima però di poter coronare il proprio sogno d’amore, i due si trovano costretti ad affrontare l’ira vendicativa di Victoria, a cui la famiglia di Edward ha ucciso il compagno. Alleandosi con i licantropi, i vampiri affrontano in piena battaglia i neonati di Victoria…

Voti

  • Effetti visivi : 8
  • Regia : 7
  • Audio : 7
  • Storia : 4
  • Character : 4
  • Apprezzamento Personale (A.P.) : 4
  • Voto complessivo : 5 ½

2 comments

  1. Hysteria says:

    allora… partendo dal presupposto che pure a me questi film mi fanno CAGARE IL CAZZO. ma fare una recensione così è farsi del male, in quanto:

    sai che sarà un link cliccatissimo e quindi o vuoi totalmente annullare le visite o lo fai per provocare…..

    ai posteri l'ardua sentenza.

    PS. COMUNQUE FANCULO A ECLIPSE ALLA MEYER, AI MUSE CHE SI SONO VENDUTI A QUESTA TRISTEZZA.

    • ilariabu says:

      Ciao!
      Penso che "l'ardua sentenza" sia già nella prima parte della recensione. Quanto il mio giudizio o, meglio, opinione, può essere determinante?
      Io riporto dal mio punto di vista un film che i veri giornalisti hanno o stroncato o lodato.
      Libertà di parola… Libertà anche di infamarmi per quello che penso 🙂

      bu

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *