Home » Dexter – Quarta Stagione

Dexter – Quarta Stagione

Titolo Originale: Dexter
Tipo: Serie Tv
Genere: Drammatico/Poliziesco
Anno: 2006 – in produzione
Stagioni: 5+
Episordi:
60+
Durata Episodio:
50′
Nazione:
U.S.A.
Sito Ufficiale:
http://www.sho.com/site/dexter/home.do
Cast: Michael C. Hall, Jennifer Carpenter, Julie Benz, Lauren Vèlez, David Zayas, James Remar, C.S. Lee, Desmond Harrington, John Lightow
Ideatore: James Manos Jr.
Network: Showtime

Michael C. Hall ritorna a vestire i panni del serial-killer più amato d’America per il quarto anno consecutivo.

Le avventure di Dexter Morgan, perito ematologo di Miami di giorno e killer sanguinolento di notte, hanno oramai appassionato tutto il pubblico americano e nonostante la trasmissione in via cavo (non accessibile a tutti), la serie si è conquistata un bello zoccolo duro di telespettatori.

Dopo la fine della Terza Stagione, la quale si chiudeva con il bellissimo matrimonio  tra Dexter e Rita, ritroveremo il nostro protagonista al cospetto di una nuova sfida per la “sopravvivenza” con la convivenza totale con la sua nuova famiglia.
Egli, infatti, dovrà cominciare a capire cosa significa essere padre e, allo stesso tempo, capo di una famiglia, cercando in tutti i modi di ritagliargli lo spazio necessario ai suoi “bisogni”, combaciando inoltre il lavoro opprimente e tutte le esigenze del nucleo familiare.

Dexter e la sua grande famiglia

Dexter (Michael C. Hall – Gamer, Dexter) e Rita sono finalmente una coppia legalmente legata, insieme hanno costruito un bellissimo nido d’amore, abitato inoltre dai due figli di lei Ashtor e Cody e dal nuovo arrivato Harrison, risultato dell’unione tra i due amanti.

Il lavoro al distretto continua regolarmente con una stoica e piatta routine. Il Sergente Batista dirige saggiamente i Detective della sua squadra omicidi e si scopre focoso amante nascosto del suo capo, il Tenente Maria LaGuerta.

Debra (Jennifer Carpenter – Dexter, Quarantena), la sorella di Dexter, riesce finalmente a vivere la sua vita con tranquillità, avendo trovato grande aiuto dalla importante relazione con l’ex-informatore Anton.

Ma la tranquillità non è una buona e longeva amica e arriverà prima o poi il momento in cui la calma routine verrà spezzata da qualcosa di importante. Ciò avviene quando nella città di Miami fa ritorno il già conosciuto Agente Speciale Frank Lundy (Keith Carradine – Dexter 2, Damages 3, Deadwood).

Frank oramai è un Agente in pensione e non lavora più per il Bureau, ma lo noia della eterna-vacanza lo destabilizza e cerca di ingannare le sue giornate inseguendo la sua “Chimera Investigativa“.

Il ritorno dell'Agente Lundy

Infatti Lundy, oramai da 30 anni, indaga saltuariamente su un serial-killer fantasma, un meticoloso assassino che con i suoi cicli di tre vittime alla volta, a distanza di diversi mesi l’una dall’altra e sempre in città diverse, è riuscito a eludere qualunque tipo di collegamento tra le uccisioni e le eventuali successive indagini.

Esisterà veramente questo famigerato Trinity o sarà solo un grosso abbaglio dell’agente dell’FBI, ma sopratutto come si comporterà Dexter se il killer esistesse veramente? Si alleerà con lui per avere finalmente un “collega”con cui aprirsi totalmente o lo ucciderà nell’immediato?

La serie di Dexter è certamente una tra le migliori attualmente in programmazione nella tv americana. Con 4 stagioni in 4 anni ha saputo sempre evolversi e reinventare nuove sfide per l’amabile serial-killer, mettendolo alla prova con problematiche ed esigenze “reali” di una persona qualunque, ad un protagonista che tanto normale non è.

In questa quarta serie il protagonista cercherà costruire un nucleo familiare solido e felice, andando a scoprire le gioie e le tristezze di un figlio e di una moglie costantemente presente nella propria vita.
Parallelamente Dexter dovrà seguire il suo lavoro e il suo Hobby, trovando in Trinity un esempio perfetto di orribile mostro, nascosto dalla facciata della sua famiglia perfetta.

Probabilmente la nuova serie è la migliore di tutte le quattro, andando a contraddistinguersi per una costruzione MAI scontata, un ritmo sempre alto al cardiopalma e un’enigmaticità unica. I colpi di scena non mancano in questa nuova serie, aggiungendo alla serie un carattere molto malinconico e triste che sicuramente colpirà lo spettatore.

Dexter e Trinity... amici o nemici?

Cosa nuova per l’ultima avventura è la caratterizzazione dei personaggi e la grande capacità interpretativa. Se di fatto prima la capacità d’interpretazione era relegata principalmente al pensiero/comportamento di Dexter, con gli altri tenuti un po’ in disparte ma comunque ben caratterizzati, stavolta abbiamo una visione più globale, donando grosso spessore alla serie con l’ingresso del camaleontico John Lightow (vincitore anche del Golden Globe come miglior non protagonista per questa serie), elevando la serie ad una qualità ancora superiore.

Dexter è evoluto un sacco nel tempo; molti si lamentano che il protagonista abbia perso un po’ la sua vena da killer, ma sono sicuri che saranno daccordo nel dire che ha guadagnato in qualcos’altro. La peculiarità della serie è che i produttori hanno voluto mantenere questa vena di puro realismo e attualità nell’affrontare la vita ad un uomo, come se il nostro protagonista fosse una persona normale, ordinaria, uno di noi, che accusa la dipendenza di un problema serio(tra noi può essere il cibo, il fumo, la droga, l’alcol, il gioco) con tutte le conseguenze che ciò ha sulla famiglia e sul lavoro, differenziandosi solamente sul fatto che il suo problema/dipendenza non sia  giocare o mangiare, ma uccidere le persone.

Dexter avanza e cresce di più e dopo il finale della quarta serie (un po’ arrabattato forse negli ultimi minuti finali) non aspettiamo altro che vedere come andrà avanti, convinti che le nuove leve della serie, arrichiscano ancor più il già forbito e professionale cast.

Voti

  • Effetti visivi : 7
  • Regia : 7.5
  • Audio : 6.5
  • Storia : 8
  • Character : 9
  • Apprezzamento Personale (A.P.) : 9
  • Voto complessivo : 8.5

Curiosità

  • Al termine della Terza stagione in America, più precisamente in data 31 Dicembre 2008, gli attori della serie Michael C. Hall e Jennifer Carpenter si sono sposati.
  • Nonostante la serie prenda spunto dal libro “La mano sinistra di Dio” solo per le vicende della prima stagione, nei titoli di testa appare ancora la scritta “basato sul romanzo di..”
  • Al termine della messa in onda della Quarta stagione in America l’attore Michael C. Hall ha annunciato che da qualche mese ha intrapreso una dura lotto contro il cancro, mostrando i segni della chemioterapia recente e affermando che fosse in remissione.
  • Per la quarta serie l’attore Michael C. Hall ha vinto il Golden Globe come miglior attore in una serie drammatica e lo Screen Actor Guild Awards come miglior performance di un attore maschile in una serie tv, oltre le numerose e varie nominations agli Emmy (in uscita il 29 agosto).
  • Per la quarta serie John Lightow (Una famiglia del terzo tipo, Shrek) ha vinto il Golden Globe per il miglior attore non protagonista in una serie , miniserie o film tv.
  • Per la Quinta Stagione sono stati annunciati gli inserimenti di Julia Stiles (Mona Lisa Sile, Bourne film series) per 10 episodi, Shawn Hatosy (Public Enemies, Alpha Dog, Southland)  per “diverse puntate” e il conosciutissimo Jonny Lee Miler ( Trainspotting, Eli Stone, Eli Stone 2)

2 comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *