Home » Fumetti / Manga

Categoria: Fumetti / Manga

Pretty Guardian Sailor Moon – Takeuchi Naoko

Autore: Takeuchi Naoko
Genere: Amore, Commedia, Fantasy
Tipo: Shojo
Numeri totali: 16
Distributore italiano: GP Publishing

Chi è stata bambina negli anni ’90 è immancabilmente cresciuta con lei. Almeno per una festa di carnevale si è vestita come lei, facendosi le codine-crocchiette bionde e vestendosi alla marinara. E ha gridato nel giardinetto della scuola, durante l’intervallo, “Potere del Cristallo di Luna, vieni a me!”, in una battaglia contro fantomatici mostri interplanetari, a metà tra la recita e il gioco di ruolo. Continua a leggere

Le situazioni di Lui & Lei – Masami Tsuda

Titolo originale: Kareshi kanojo no jijō (Karekano)
Autori: Masami Tsuda
Genere: romantic
Tipo: Shojo
Numeri totali: 21
Distributore italiano: Dynit

Forse metà del piacere di leggere una serie sta nell’attesa del numero successivo. Una volta chiuso l’ultimo volume preso in fumetteria, si ha subito voglia di sapere cosa succederà nella prossima uscita. A volte tocca pazientare qualche settimana, altre addirittura mesi. Allora con irrequietezza e curiosità aspetti che l’edicolante o il fumettaro di fiducia ti consegni il tankobon messo da parte per te con cura, dentro un sacchettino che ne preservi tutto l’odore della stampa.
Quello della serialità dei manga è un vero e proprio rito, paragonabile all’elegante cerimonia del tè o alla tradizionale vestizione dei samurai.
Il primo numero de Le Situazione di Lui & Lei è stato pubblicato nel dicembre del 1995 e ha accompagnato le teen-ager giapponesi fino all’aprile 2005. Dieci anni di racconti, disegni e palpitazioni che forse non è stato un bene bruciare in un solo mese di lettura.

21 tankobon (la seconda ristampa in Big Love Edition è composta invece da 11 volumi, ndr). 1 tankobon a sera per 21 sere. Il metodo e il rigore della lettura hanno tolto sapore alla storia? Sta di fatto che leggersi in tre settimane un’opera scaglionata in dieci anni ha messo in evidenza i difetti di un manga davvero “troppo giapponese”. La trama si riassume così: Yukino Miyazawa e Soichiro Arima sono gli studenti più bravi della scuola. I due, provenienti da realtà familiari opposte, cominciano a frequentarsi e vivono le emozioni del loro primo e unico (?) amore tra i cortili di scuola e le gite di classe.
L’inizio scoppiettante, con una Yukino cinica ai limiti della crudeltà e un buffo Soichiro un po’ impacciato, un po’ principe azzurro, si spegne poi nel corso della serie. Una trama semplice viene diluita in più di 50 capitoli risultando spesso ripetitiva e poco originale. Quasi con l’intento di dare uno scossone alla storia, negli ultimi volumi si svelano i turpi misteri dell’infanzia di Soichiro.
Ma tutto è esagerato e drammatizzato: la scena in cui i genitori di Soichiro sono schierati l’uno davanti all’altro con una pistola pronta a spargere sangue è davvero poco credibile.
Il gusto per il pathos è in pieno “nippon style”, ma si scade quasi nel ridicolo. I due protagonisti sembrano caricature di se stessi, due ragazzini che agiscono e pensano come due adulti, senza un minimo di attinenza al reale.
Data la fama di questa serie, c’era forse da aspettarsi qualcosina di più…

Curiosità: i registi Hideaki Anno e Kazuya Tsurumaki ne hanno tratto un anime in 26 episodi trasmesso su MTV Italia.

  • Disegno: 8
  • Storia: 5
  • Character: 6
  • Apprezzamento Personale (A.P.): 5
  • Voto complessivo: 6

Midori Days – Kazurou Inoue

Titolo originale: Midori no hibi
Autori: Kazurou  Inoue
Genere: action/comedy
Tipo: Shonen
Numeri totali: 8
Distributore italiano: J-Pop

Merita già un dieci netto la trama di Midori Days, opera in otto tankobon di Kazurou Inoue. Con estrema originalità e una buona dose di fantasia, l’autore giapponese ha creato un manga a metà tra i racconti magici delle Clamp e le storie d’amore adolescenziale degli shojo. Continua a leggere

Parfait Tic! – Nanaji Nagamu

Titolo: Parfait Tic!
Autori: Nanaji Nagamu
Genere: Romantico
Tipo: Shoujo
Numeri totali: 22
Distributore italiano: Panini Comics

Il triangolo amoroso ha da sempre riempito le pagine di milioni di romanzi e i fotogrammi di altrettanti film. Anche il mondo dei manga non poteva quindi esimersi dal trattare uno dei temi più classici dell’immaginario collettivo. In questo shojo di ben 22 tankobon è quindi protagonista l’amore diviso e conteso sui banchi di scuola.

Fuuko è una ragazzina di quindici anni, non particolarmente brillante e di una bellezza pressoché ordinaria. Nel suo palazzo, proprio sopra l’appartamento che condivide con i genitori e la sorella autrice di manga (una sorta di autobiografia della mangaka Nanaji Nagamu), si trasferiscono due cugini, Ichi e Daya. Se il primo è un ragazzo burbero, dai modi distaccati e sgarbati, il secondo è invece un tipo cordiale e affascinante, che da subito si fa notare dalle compagne di scuola. Inevitabilmente Fuuko si innamora di Daya, che però preferisce la propria libertà a qualsiasi bella ragazza, mentre è il freddo Ichi a nutrire sentimenti sempre più forti per la vicina di casa.
In un continuo scambio di coppie, appuntamenti incrociati e gag scolastiche, Fuuko comincia piano piano a conoscere se stessa e i propri sogni, diventando la vera protagonista di questo “manga di formazione”.

Se il tema di Parfait Tic! non è certo tra i più originali sugli scaffali in fumetteria, è pur vero che Nanaji Nagamu riesce a coinvolgere nella lettura fin da subito, mescolando situazioni divertenti e paradossali a momenti di maggiore riflessione. Delle brevi frasi, delle specie di motti, intervallano tutta la storia, rendendola più profonda, a tratti anche istruttiva. Questo non è quindi il solito manga da leggere in treno o durante una qualche pallosissima ora di lezione alle superiori. È invece un piccolo gioiello della letteratura di disimpegno giapponese, un piacevolissimo tuffo nel marasma dei sentimenti umani: amore, amicizia, paure e aspettative tutti concentrati in una storia appassionante.

Tratti delicati e soprattutto riconoscibili: tra le numerosissime autrici di shojo manga, la Nagamu si distingue per l’eleganza e i disegni puliti e netti. Spesso, infatti, una delle maggiori difficoltà di un mangaka è quella di rendere la propria matita distinguibile, come ribadisce la stessa Nagamu nelle finestrelle autobiografiche che si ritaglia in tutto il manga. Questi intermezzi personali in cui l’autrice si racconta aggiungono un plusvalore a tutta la serie, mostrando le affinità tra la dolce Fuuko e l’insicura Nanaji-sensee, nota anche per l’opera Koibana! Koiseyo Hanabi, ancora in corso.

Disegno: 7,5
Storia: 8
Character: 8
Voto Complessivo: 8

Hiroshima. Nel paese dei fiori di ciliegio – Fumiyo Kono

Titolo originale: Yunagi no machi, sakura no kuni
Autore: Fumiyo Kono
Genere: Storico
Tipo: Graphic Novel
Numero unico
Distributore italiano: Ronin Manga

In Italia il fumetto è visto come semplice forma d’intrattenimento. Che si tratti della vignette umoristiche nei quotidiani o dei volumi di Topolino da acquistare il mercoledì in edicola, i fumetti sono considerati un’arte minore, certo ben lontana dall’affrontare temi seri e di rilevanza storica. Chi appartiene alla nicchia di appassionati di manga, saprà però che in Giappone le tavole disegnate hanno un valore comunicativo e informativo enorme per tutta la società e per qualsiasi fascia d’età. Continua a leggere

Bakuman – Takeshi Obata & Tsugumi Ohba

Titolo: Bakuman
Autori: Takeshi Obata, Tsugumi Ohba
Genere: Azione
Tipo: Shonen
Numeri totali: 8 in corso
Distributore italiano: Panini Comics

Tornano gli autori di Death Note e lo fanno con un manga che (almeno con il primo volume) si presenta come il miglior shonen di questa stagione.
Pubblicato in capitoli nella celebre rivista Shonen Jump a partire dall’agosto 2008 in Giappone, Bakuman è sbarcato nell’italianissima Panini alla fine di aprile riproponendo in tankobon i tratti netti di Takeshi Obata e le trame ispirate di Tsugumi Ohba. Continua a leggere